Chitarrina al Montonico con zucca, salsiccia e asparagi

Preparare la pasta in casa è uno dei gesti che maggiormente mi fa avvertire i giorni di festa e questo è uno dei piatti che ho preparato per il giorno di Pasqua. Impastare mi ricorda i gesti ancestrali ripetuti per generazioni dalle donne della mia famiglia e mi fa sentire a casa (anche se la preparo all’estero, cosa che è capitata più di una volta). Oggi vi presento una chitarrina tirata con la macchina per la pasta e non con “lu carrature”, il cui nome abruzzese con cui viene chiamato l’utensile apposito. Un formato tipico dell’Abruzzo, la chitarra, a cui ho voluto donare una connotazione ancora più locale, aggiungendo nell’impasto il vino di un vitigno autoctono del teramano (di Bisenti nello specifico). Una pasta che sa di casa, di famiglia, di ricordi e di creatività.

Ingredienti per la chitarra: 300 g di farina, 3 uova, 50g di vino Montonico.

Ingredienti per il condimento: salsiccia di carne, zucca, asparagi selvatici, fiori edibili, sale e olio evo.

PROCEDIMENTO

Disporre la farina a fontana su una spianatoia e rompere le uova all’interno. Iniziare a sbatterle mescolando alle uova la farina e aggiungendo piano piano il vino, fino ad ottenere un composto omogeneo. Avvolgere l’impasto nella pellicola e lasciare riposare per circa 20 minuti. Passato il tempo indicato tagliarlo in pezzetti ed iniziare a stendere la sfoglia utilizzando la macchina tira pasta, iniziando prima uno spessore maggiore e poi uno inferiore. Una volta ottenuta la sfoglia utilizzare l’accessoria della macchina per la pasta alla chitarra.  Infarinare bene, muovere delicatamente con le dita, e formare dei piccoli nidi.

In un’ampia padella soffriggere in olio evo la salsiccia e la zucca sbucciata e ridotta a dadi. Lasciare andare e sfumare con un bicchiere d’acqua e salare. In un’altra padella friggere in abbondante olio evo gli asparagi selvaggi puliti e tagliati. Contemporaneamente bollire in acqua salata la chitarrina e appena salirà a galla, scolare e versare nella padella con la zucca e la salsiccia mescolando bene. Impiattare e aggiungere gli asparagi fritti con il loro olio di cottura e alcuni fiori edibili.  Felice pranzo tra gusto e buon gusto.

 

 

Articolo precedente
Le chiavi dello Shabbat successivo alla Pesach
Articolo successivo
Uova in trippa
Cerca nel Sito
Contatti
Post Recenti
Menu