Canederli allo speck in brodo

Quest’Autunno sta alternando giornate molto soleggiate e con il cielo a terso, ad altre non solo di cattivo tempo, ma addirittura di emergenza. Ed è in particolare nelle giornate fredde che approfitto per preparare dei gustosi piatti corroboranti che aiutano ad affrontare le giornate uggiose. Questa ricetta mi ricorda i miei numerosissimi soggiorni in Tirolo ed è anche un’utilissima “svuota dispensa”: un’occasione per riciclare cibi avanzati (pane, pezzetti di formaggio vario) contrastando così lo spreco alimentare domestico.

Difficoltà: media

Ingredienti: 200 g di pane raffermo, latte in quantità tale da permettere al pane di ammorbidirsi, 2 uova, 150 g di parmigiano, 100 g di pecorino, Pan grattato q.b. in base all’impasto, speck a pezzetti, erba cipollina, prezzemolo, sale. Brodo vegetale (va bene anche dado o brodo granulare).

PROCEDIMENTO

Su una tavoletta di legno ridurre a dadini il pane raffermo privandolo della crosta e disporlo in una terrina unendo latte, sale, pepe, uova e lasciare riposare per circa mezzora. Una volta trascorso il tempo consigliato unire il parmigiano, il pecorino, lo speck a pezzetti, il prezzemolo e l’erba cipollina finemente tritati ed il pan grattato. Amalgamare l’impasto e formare delle polpette piuttosto grandicelle. Immergerle nel brodo portato ad ebollizione e lasciare bollire fine a quando non torneranno a galla (circa 15 minuti). Servire con abbondante brodo. Felice pranzo con gusto e buon gusto!

 

Articolo precedente
Gentilezza in agrodolce
Articolo successivo
Pancakes con composta di frutta
Cerca nel Sito
Contatti
Post Recenti
Menu