Involtini di tacchino

Difficoltà: media

Ingredienti: fesa di tacchino, carne trita di tacchino, pancetta a fette, sale, pepe, rosmarino, vino bianco

Un modo per rendere più stuzzicante la fesa di tacchino è sicuramente quella di farcirla e prepararla ad involtino. A parte la pancetta che aggiungerà sapidità ma, naturalmente anche un po’ di grassi è un secondo piuttosto leggero. Felice cena con gusto e buon gusto!

PROCEDIMENTO

Stendere su un tagliere la fesa e aggiungere un pizzico di sale e di pepe. Aggiungere al centro la carne trita, arrotolare su se stessa la fettina, avvolgere con la fetta di pancetta e chiudere con uno stuzzicadenti aggiungendo un po’ di rosmarino. Scaldare una padella con fuoco vivo e adagiare gli involtini senza aggiunta di olio o burro. Il grasso della pancetta sarà sufficiente alla rosolatura. Quando la carne sarà scottata in tutti i lati, sfumare con abbondante acqua e vino e vino bianco e lasciar cuocere fino a quando tutto il vino non si sarà ritirato. A questo punto lasciar rosolare ancora un minuto e togliere dalla padella lasciando riposare per un paio di minuti. Impiattare magari tagliando a metà l’involtino e giocando visivamente con i tre differenti tipi di carne. In questo caso ho aggiunto come contorno dei funghi e della rucola ma potete sbizzarrirvi come meglio credete.